28 luglio - 30 ottobre 2020
Fragranze's Proust Questionnaires - Vol. 5
News
Edizione 18
03.12.2020
I questionari di Chandler Burr: strizzano l’occhio a Proust, ma parlano di profumi. Scopri i protagonisti della quinta puntata!
La rubrica curata da Chandler Burr, perfume critic e direttore artistico di Pitti Fragranze, continua con cinque personaggi imperdibili del mondo del profumo. Da Bertrand Duchaufour, storico perfumer di Artisan Parfumeur che oggi lavora freelance, a Clara Molloy, perfumer e autrice di poesie; da Francesca Bianchi, fondatrice della sua linea di profumi a Laura Bosetti Tonatto di Essenzialmente Laura fino a Luca Maffei di Parco 1923, i nostri personaggi raccontano segreti, curiosità e aneddoti personali. Leggi le interviste!
 
Bertrand Duchaufour

Bertrand Duchaufour ha iniziato la sua carriera di naso nel 1985. Formatosi a Grasse, ha creato profumi per alcune delle più influenti perfume houses del mondo. Ha lavorato come naso di riferimento per L’Artisan Parfumeur dal 2009 al 2016, con la possibilità di collaborare anche con altri brand. Alla sua carriera da freelance affianca il lavoro con l’azienda Technico Flor dal 2014. 

“In tutti questi anni di esplorazione, attraverso la mia carriera, ho sempre cercato di elevare il mio lavoro all'idea esatta di come concepisco l'arte, anche se sono consapevole che devo lavorare, prima di tutto, come artigiano".

 

1. Qual è la qualità che ammiri di più nelle persone?
La discrezione
 
2. Qual è secondo te la virtù più sopravvalutata?
La discrezione
 
3. Il tuo più grande punto di forza?
La combattività
 
4. Cosa ti piace meno di te?
Forse il mio orgoglio, ma allo stesso tempo è anche ciò che mi guida 
 
5. Cosa ti rende più felice?
Condividere bei momenti con i parenti e gli amici più stretti
 
6. Qual è la tua più grande paura?
Essere solo un’altra fottuta pedina!
 
7. Qual è la persona che disprezzi di più?
Bill Gates, Jeff Bezos
 
8. Qual è per te il lusso più grande?
Essere da solo in un posto del mondo dove nessuno è mai stato prima
 
9. Quando ti capita di mentire?
Quando la bugia può veramente consolare e rassicurare l’altra persona, senza compromettere nessuno

10. Perché hai scelto l’arte del profumo come espressione creativa? 
Da adolescente non sapevo niente di profumo. Nemmeno le persone che conoscevo ne sapevano. Quando ho scoperto le materie prime del profumo ho sentito un desiderio puramente intuitivo di creare con esse e - questo si collega alla domanda sulla mia idea di lusso - di avere il potere di realizzare con queste qualcosa che nessun altro ha mai fatto prima. 

11. Un architetto, un musicista o un gruppo, oppure un regista con uno stile artistico e un’estetica simile alla tua? 
Alt J, Tadao Ando, Sam Mendes
 
12. Parlando di profumi, di quale materia prima non puoi fare a meno?
Patchouli 
 
13. Quella che invece non usi mai?
Nessuna
 
14 Qual è il tuo profumo preferito?
L’ultimo creato per Naomi Goodsir, lanciato a Fragranze
 
15. E tra i profumi creati da altri?
Il primo Dior Homme
 
16. Se dovessi scegliere in un’altra persona: meglio l’alito cattivo o la puzza di sudore? 
Se dovessi scegliere puzza di sudore, perché è esterna. L’alito cattivo può derivare da uno stato psicologico mentre la puzza di sudore è solo igiene di base, sai da dove viene

17. Qual è la città o il luogo che ha il profumo migliore?
Qualsiasi foresta fitta

18. Qual è il desiderio che vorresti realizzare se avessi abbastanza soldi? 
Un capolavoro della scultura africana chiamato "La Fang Chadourne"
 
19. La cosa che desideri di più e che i soldi non possono comprare? 
Fermare l’attività umana e ripulire il pianeta

20. Cosa ti ha sorpreso e interessato di più durante la tua partecipazione a Fragranze?
La sua architettura: la sinergia globale tra la Stazione Leopolda e gli allestimenti delle aziende 
 

Clara Molloy
La vita di Clara Molloy è iniziata solo da poco: ha pubblicato tre libri di poesie, Alkaline (2015), Tempe a païa (2019) e Grandirs (2020).
1. Qual è la qualità che ammiri di più nelle persone?
Il coraggio

2. Qual è secondo te la virtù più sopravvalutata?
La capacità di parlare in modo calmo

3. Il tuo più grande punto di forza?
L’amore, l’amore e l’amore

4. Cosa ti piace meno di te?
La mancanza di pazienza, la mancanza di calma, la mancanza di autostima

5. Cosa ti rende più felice?
I piccoli momenti di felicità, la spontaneità in generale

6. Qual è la tua più grande paura?
Perdere la pazienza

7. Qual è la persona che disprezzi di più?
Nessuna. Tranne me stessa nei miei momenti bui

8. Qual è per te il lusso più grande?
Non riesco a contarli

9. Quando ti capita di mentire?
Credo nei Quattro Accordi di Toltec: "Sii impeccabile con la tua parola". Ma non sono così brava a farlo, vivendo in un mondo dove le piccole bugie bianche crescono ovunque

10. Perché hai scelto l’arte del profumo come espressione creativa?
Mi ha scelto lei e mi sono arresa

11. Un architetto, un musicista o un gruppo, oppure un regista con uno stile artistico e un’estetica simile alla tua? 
Verlaine, Henri Michaud, Rose Ausländer, Kenneth White. Solo poeti per me

12. Parlando di profumi, di quale materia prima non puoi fare a meno?
Mirra
 
13. Quella che invece non usi mai?
Gli aldeidi. Sanno di pesce

14 Qual è il tuo profumo preferito?
Lalibela

15. E tra i profumi creati da altri?
Féminité du Bois

16. Se dovessi scegliere in un'altra persona: meglio un alito cattivo o puzza di sudore?
Sceglierei di stare da sola

17. Qual è la città o il luogo che ha il profumo migliore?
Parigi

18. Qual è il desiderio che vorresti realizzare se avessi abbastanza soldi? 
Una finestra sul mare

19. La cosa che desideri di più e che i soldi non possono comprare?
Mangiare tutti i dolci che voglio, mantenendo la stessa taglia di vestiti !

20. Cosa ti ha sorpreso e interessato di più durante la tua partecipazione a Fragranze?
La capacità delle persone di raccontare le proprie storie attraverso i profumi 
Francesca Bianchi
Francesca Bianchi è un naso autodidatta. Ha studiato Storia dell’Arte a Firenze e ha lavorato nell’editoria d’arte. Vive ad Amsterdam e ha lanciato la sua linea di profumi nel 2016.

1. Qual è la qualità che ammiri di più nelle persone?
L’intelligenza, soprattutto quando è nutrita dalla conoscenza

2. Qual è secondo te la virtù più sopravvalutata?
Avere un’opinione a prescindere

3. Il tuo più grande punto di forza?
Devo ancora scoprirlo

4. Cosa ti piace meno di te?
Quando faccio molte cose allo stesso tempo

5. Cosa ti rende più felice?
Quando mia figlia di tre anni mi sveglia di notte perché vuole dormire nel mio letto

6. Qual è la tua più grande paura?
Essere una persona complicata e non esserne consapevole

7. Qual è la persona che disprezzi di più?
Non disprezzo nessuno, provo pietà e imbarazzo per alcune persone

8. Qual è per te il lusso più grande?
Fingere di essere semplice

9. Quando ti capita di mentire?
Raramente, e soprattutto quando voglio evitare di incontrare persone

10. Perché hai scelto l’arte del profumo come espressione creativa?
Dipingevo, suonavo il pianoforte e la chitarra, e amavo davvero tutti quei tipi di arte, ma ero più concentrata a ottenere un risultato finale che a godermi il processo per raggiungerlo. Questo non avviene nella creazione di un profumo

11. Un architetto, un musicista o un gruppo, oppure un regista con uno stile artistico e un’estetica simile alla tua? 
Frank Lloyd Wright, Gustav Mahler, Krzysztof Kieślowski

12. Parlando di profumi, di quale materia prima non puoi fare a meno?
Burro di iris

13. Quella che invece non usi mai?
Non esiste una materia che non userei mai

14 Qual è il tuo profumo preferito?
Lost in Heaven 

15. E tra i profumi creati da altri?
Recentemente Coco Chanel di Jacques Polge

16. Se dovessi scegliere in un'altra persona: meglio un alito cattivo o puzza di sudore? 
Alito cattivo, perché si diffonde meno della puzza di sudore

17. Qual è la città o il luogo che ha il profumo migliore?
Firenze. Soprattutto le sue chiese

18. Qual è il desiderio che vorresti realizzare se avessi abbastanza soldi? 
Un cuoco privato

19. La cosa che desideri di più e che i soldi non possono comprare? 
La durata delle emozioni

20. Cosa ti ha sorpreso e interessato di più durante la tua partecipazione a Fragranze?
Mi piace il fatto che la fiera non assomigli a un souk

Laura Bosetti Tonatto
Laura Bosetti Tonatto è una creatrice di essenze che vive a Roma. Ha creato, in modo estremamente originale, una serie di fragranze che danno una dimensione olfattiva ai dipinti provenienti dalle collezioni d’arte di tutto il mondo.
1. Qual è la qualità che ammiri di più nelle persone?
La gioia

2. Qual è secondo te la virtù più sopravvalutata?
Il talento

3. Il tuo più grande punto di forza?
Il fatto che non giudico

4. Cosa ti piace meno di te?
La mia timidezza quando sono con persone che non conosco

5. Cosa ti rende più felice?
L’arte barocca di Roma, il mare, la filosofia

6. Qual è la tua più grande paura?
Perdere le mie capacità mentali

7. Qual è la persona che disprezzi di più?
Angela Merkel

8. Qual è per te il lusso più grande?
Cantare anche se non sono intonata

9. Quando ti capita di mentire?
Quando non voglio rivelare un segreto

10. Perché hai scelto l’arte del profumo come espressione creativa?
Ho sentito il bisogno di creare una fragranza per le cose che ho visto, le cose che mi hanno affascinato, e i dipinti, i film e la letteratura che più amo sono in tutte le mie creazioni

11. Un architetto, un musicista o un gruppo, oppure un regista con uno stile artistico e un’estetica simile alla tua? 
Francesco Borromini, Wolfgang Amadeus Mozart e Luchino Visconti o David Lean

12. Parlando di profumi, di quale materia prima non puoi fare a meno?
Rosa, rosa e ancora rosa

13. Quella che invece non usi mai?
Non escludo nulla, e sono molto curiosa quindi alcune materie prime che non amo particolarmente diventano interessanti quando le combino con altre

14 Qual è il tuo profumo preferito?
Regina di Taif

15. E tra i profumi creati da altri?
Mitsouko di Guerlain

16. Se dovessi scegliere in un'altra persona: meglio un alito cattivo o puzza di sudore? 
Non potrei mai vivere con una persona che soffre di uno dei due. Né con un fumatore

17. Qual è la città o il luogo che ha il profumo migliore?
Sydney

18. Qual è il desiderio che vorresti realizzare se avessi abbastanza soldi? 
Una casa sulla Baia del Francese nell’isola di Palmarola

19. La cosa che desideri di più e che i soldi non possono comprare?
La parità dei sessi

20. Cosa ti ha sorpreso e interessato di più durante la tua partecipazione a Fragranze?
Partecipo a Fragranze fin dalla prima edizione. Mi sento a casa, con persone che mi piacciono e con cui sono cresciuta
 
Luca Maffei
Luca Maffei è cresciuto tra i profumi, che lo hanno aiutato a prestare sempre più attenzione agli odori. Per lui il profumo è un metodo di comunicazione
1. Qual è la qualità che ammiri di più nelle persone?  
La tenacia
 
2. Qual è secondo te la virtù più sopravvalutata?   
La modestia
 
3. Il tuo più grande punto di forza?  
Essere un sognatore
 
4. Cosa ti piace meno di te?  
L’impazienza
 
5. Cosa ti rende più felice?  
Una giornata in barca in mezzo al mare
 
6. Qual è la tua più grande paura?  
L’ignoranza
 
7. Qual è la persona che disprezzi di più? 
Nessuna. Vivo e lascio vivere
 
8. Qual è per te il lusso più grande?
Essere normale
 
9. Quando ti capita di mentire?  
Quando non voglio fare qualcosa
 
10. Perché hai scelto l’arte del profumo come espressione creativa?  
E’ lei che ha scelto me

11. Un architetto, un musicista o un gruppo, oppure un regista con uno stile artistico e un’estetica simile alla tua? 
Gio Ponti, Wes Anderson, Jay-Z
 
12. Parlando di profumi, di quale materia prima non puoi fare a meno?
Cashmeran
 
13. Quella che invece non usi mai?
Civet
 
14. Qual è il tuo profumo preferito? 
Garuda di Jul et Mad Paris
 
15. E tra i profumi creati da altri?
The Dreamer di Versace
 
16. Se dovessi scegliere in un'altra persona: meglio un alito cattivo o puzza di sudore? 
Puzza di sudore
 
17. Qual è la città o il luogo che ha il profumo migliore?
Miami
 
 18. Qual è il desiderio che vorresti realizzare se avessi abbastanza soldi? 
Una barca a vela
 
 19. La cosa che desideri di più e che i soldi non possono comprare? 
Il tempo

20. Cosa ti ha sorpreso e interessato di più durante la tua partecipazione a Fragranze?
Incontrare tanti amanti del profumo, tutti insieme, nello stesso momento