UniCredit S.p.A. Partner Contatti My Pitti
Fragranze's Proust Questionnaires - Vol. 6
Editoriale
Edizione 18
16.02.2021
I questionari di Chandler Burr: strizzano l’occhio a Proust, ma parlano di profumi. Scopri i protagonisti della sesta puntata!
La rubrica curata da Chandler Burr, perfume critic e direttore artistico di Pitti Fragranze, è dedicata a cinque grandi nasi che hanno fondato le proprie collezioni di profumi. Quali?
Lucien Ferrero e Olivier Durbano hanno dato vita alle due omonime collezioni di nicchia, Pedro Simões Dias, fondatore e direttore creativo di Comporta, Pissara Umavijani, naso che ha creato Dusita Parfums e Sonia Constant ha fondato il suo marchio Ella K. Leggi le interviste!
Lucien Ferrero
No, non sono nato sotto un cavolo, ma in un campo di rose – tutto è diventato come nella “La Forza del Destino”, da quando ho scelto di dedicare la mia vita ai profumi e alla vera felicità dei nostri 12 sensi.
1. Qual è la qualità che ammiri di più nelle persone?
L'intelligenza
 
2. Qual è secondo te la virtù più sopravvalutata?
La pietà

3. Il tuo più grande punto di forza?
Credere in un domani scanzonato

4. Cosa ti piace meno di te?
L'impazienza

5. Cosa ti rende più felice?
I miei amici più stretti e la mia famiglia

6. Qual è la tua più grande paura?
Il decadimento della vecchiaia

7. Qual è la persona che disprezzi di più?
TRUMP

8. Qual è per te il lusso più grande?
Improvvisare Au Clair de la Lune su un pianoforte Steinway

9. Quando ti capita di mentire?
Per dare speranza

10. Perché hai scelto l’arte del profumo come espressione creativa? 
Non l’ho scelta. Mi ci ha portato la vita, e ne sono molto felice
 
11. Un architetto, un musicista o un gruppo, oppure un regista con uno stile artistico e un’estetica simile alla tua? 
Gli antichi architetti romani

12. Parlando di profumi, di quale materia prima non puoi fare a meno?
Olio essenziale di sandalo

13. Quale invece non usi mai?
Metilacetofenone 

14. Qual è il tuo profumo preferito?
Par Amour Pour Elle

15. E tra i profumi creati da altri?
Il primo Eau Sauvage di Edmond Roudnitska 

16. Se dovessi scegliere in un’altra persona: meglio l’alito cattivo o la puzza di sudore? 
Alito cattivo 

17. Qual è la città o il luogo che ha il profumo migliore?
Il Taj Mahal di Agra - un bouquet di tuberosa

18. Qual è il desiderio che vorresti realizzare se avessi abbastanza soldi? 
L’accesso all’acqua pulita per tutti gli esseri umani

19. La cosa che desideri di più e che i soldi non possono comprare? 
La salute

20. Cosa ti ha sorpreso e interessato di più durante la tua partecipazione a Fragranze?
Sapere che ogni giorno porta alla scoperta di profumi inaspettati
Olivier Durbano
Olivier Durbano è nato in Costa Azzurra e ha studiato architettura a Lione. È affascinato dalle pietre fin dall’età di quattro anni, che dal 2004 ispirano la sua collezione di fragranze realizzate a Grasse
1. Qual è la qualità che ammiri di più nelle persone?
La gentilezza, sempre di più

2. Qual è secondo te la virtù più sopravvalutata?
Tutte le virtù sono bellissimi orizzonti verso cui muoversi

3. Il tuo più grande punto di forza?
L’intuizione

4. Cosa ti piace meno di te?
Vedere l’ingiustizia mi fa impazzire
 
5. Cosa ti rende più felice?
La gioia degli altri

6. Qual è la tua più grande paura?
Lavoro duramente per liberarmi di tutte le mie paure

7. Qual è la persona che disprezzi di più?
Nessuna. Disprezzare qualcun altro sarebbe disprezzare me stesso

8. Qual è per te il lusso più grande?
La libertà, secondo la mia definizione, naturalmente

9. Quando ti capita di mentire?
Raramente, per non ferire i sentimenti altrui

10. Perché hai scelto l’arte del profumo come espressione creativa? 
Mi è sembrato del tutto chiaro che l’invisibilità di questo strumento artistico era qualcosa con cui dovevo lavorare

11. Un architetto, un musicista o un gruppo, oppure un regista con uno stile artistico e un’estetica simile alla tua? 
Non penso in termini di somiglianza. Credo di trarre inconsciamente ispirazione da ogni luogo, dalle opere d'arte, dalla vita degli artisti, dai posti straordinari...

12. Parlando di profumi, di quale materia prima non puoi fare a meno?
Incenso

13. Quella che invece non usi mai?
Quelle proibite

14 Qual è il tuo profumo preferito?
SpeM PetraM, pietra della speranza, il 15esimo della mia collezione

15. E tra i profumi creati da altri?
Sta tutto nel legame tra profumo e persona. Come una rivelazione

16. Se dovessi scegliere in un’altra persona: meglio l’alito cattivo o la puzza di sudore? 
Per me, è peggio l’alito cattivo

17. Qual è la città o il luogo che ha il profumo migliore?
L’isola di Saint-Honorat e il suo monastero nella baia di Cannes

18. Qual è il desiderio che vorresti realizzare se avessi abbastanza soldi? 
Trasformerei il denaro in bene

19. La cosa che desideri di più e che i soldi non possono comprare? 
Connessione, alleanza, unità

20. Cosa ti ha sorpreso e interessato di più durante la tua partecipazione a Fragranze?
L’estetica in tutti i sensi, da quello umano a quello artistico
Pedro Simões Dias
Pedro Simões Dias è il fondatore e direttore creativo dell’esclusiva collezione di nicchia Comporta. Vive a Lisbona.
1. Qual è la qualità che ammiri di più nelle persone?
La bellezza, perché è sempre un tipo di intelligenza

2. Qual è secondo te la virtù più sopravvalutata?
La sincerità

3. Il tuo più grande punto di forza?
La capacità di leggere le persone. I primi 5 secondi sono cruciali. Ma a volte non ci riesco

4. Cosa ti piace meno di te?
La memoria

5. Cosa ti rende più felice?
Sono un tipo post-moderno nel peggior senso del termine. Volo come una farfalla sui momenti felici

6. Qual è la tua più grande paura?
Non soddisfare le aspettative

7. Qual è la persona che disprezzi di più?
In generale sono uno che ama le persone. In due o tre hanno smesso di parlarmi, ma io mi impegno ancora per continuare a volergli bene

8. Qual è per te il lusso più grande?
Il mio impianto audio di lusso

9. Quando ti capita di mentire?
Non mento quasi mai. Non perché sono un onesto, ma perché è molto difficile architettare una bella bugia e ancora di più tenere il gioco a lungo 

10. Perché hai scelto l’arte del profumo come espressione creativa? 
Cercavo sempre fragranze in ogni tipo di profumeria. Compravo centinaia di bottiglie, facevo tante domande. Un giorno un naso emergente mi ha detto: "Perché non creare un marchio portoghese? Non ce ne sono". Così l’ho aiutato con la direzione creativa per la realizzazione di due profumi, ed è così che ho iniziato


11. Un architetto, un musicista o un gruppo, oppure un regista con uno stile artistico e un’estetica simile alla tua? 
Paulo Mendes da Rocha, Marvin Gaye, Michael Mann

12. Parlando di profumi, di quale materia prima non puoi fare a meno?
Non penso mai alle materie prime, perché sono sempre alla ricerca di profumi completi. Ma personalmente mi piacciono molto la viola, l'iris e lo zafferano

13. Quella che invece non usi mai?
Calone. Anche se mai dire mai. Odio anche il profumo delle fragole e dei lattoni della pesca

14 Qual è il tuo profumo preferito?
Ocaso. Credo che la sua complessità, le sue molteplici sfaccettature, la sua coerenza e il suo equilibrio lo rendano il profumo di nicchia ai fiori bianchi per eccellenza

15. E tra i profumi creati da altri?
Invasion Barbare di Stephanie Bakouche per MDCI

16. Se dovessi scegliere in un’altra persona: meglio l’alito cattivo o la puzza di sudore? 
Alito cattivo. Capita a tutti almeno una volta nella vita

17. Qual è la città o il luogo che ha il profumo migliore?
Due spiagge brasiliane: Tibau do Sul a Rio Grande do Norte e Trancoso, Bahia

18. Qual è il desiderio che vorresti realizzare se avessi abbastanza soldi? 
Non dover lavorare
 
19. La cosa che desideri di più e che i soldi non possono comprare? 
Ce l’ho già: il sorriso di mia moglie

20. Cosa ti ha sorpreso e interessato di più durante la tua partecipazione a Fragranze?
Il momento più bello finora è stato l’incontro con Michael Edwards. Ma quello che mi interessa di più è che Fragranze continua a sostenere brand di profumi veramente di nicchia quando il mercato (e gli altri show di profumi) si sta interessando sempre più ai big brand di questo settore
Pissara Umavijani
Pissara Umavijani, nata in Thailandia e residente a Parigi, è il naso che ha creato Dusita Parfums. Ha appena aperto la boutique Dusita al numero 11 di Rue de la Sourdière
1. Qual è la qualità che ammiri di più nelle persone?
La compassione
 
2. Qual è secondo te la virtù più sopravvalutata?
Il successo
 
3. Il tuo più grande punto di forza?
La perseveranza 
 
4. Cosa ti piace meno di te?
Mi distraggo facilmente
 
5. Cosa ti rende più felice?
Baciare i miei Yorkies
 
6. Qual è la tua più grande paura?
La tripofobia

7. Qual è la persona che disprezzi di più?
I dittatori
 
8. Qual è per te il lusso più grande?
Una casa confortevole e piante grasse esotiche
 
9. Quando ti capita di mentire?
Quando non c'è tempo per fare altrimenti

10. Perché hai scelto l’arte del profumo come espressione creativa? 
Per esprimere il mondo poetico del mio defunto padre Montri
 
11. Un architetto, un musicista o un gruppo, oppure un regista con uno stile artistico e un’estetica simile alla tua? 
Wong Kar-wai

12. Parlando di profumi, di quale materia prima non puoi fare a meno?
Vanilla Absolute del Madagascar 
 
 13. Quella che invece non usi mai?
Amber Xtreme

14. Qual è il tuo profumo preferito?
Oudh Infini
 
15. E tra i profumi creati da altri?
Chamade Extrait di Guerlain

16. Se dovessi scegliere in un’altra persona: meglio l’alito cattivo o la puzza di sudore? 
Preferirei un cane

17. Qual è la città o il luogo che ha il profumo migliore?
Il Flower Market del mattino (Pak Klong Talaad) di Bangkok, Thailandia

18. Qual è il desiderio che vorresti realizzare se avessi abbastanza soldi? 
Una casa appartata vicino al lago
 
19. La cosa che desideri di più e che i soldi non possono comprare? 
La consapevolezza

20. Cosa ti ha sorpreso e interessato di più durante la tua partecipazione a Fragranze?
L'aspetto avventuroso dei profumi naturali combinati insieme
Sonia Constant
Sonia Constant è una perfumer di Givaudan. Ha creato per Tom Ford, Simone Cosac, Armani, Philippe di Meo e Narciso Rodriguez. Nel 2017 ha fondato il suo marchio Ella K

1. Qual è la qualità che ammiri di più nelle persone?
La gentilezza

2. Qual è secondo te la virtù più sopravvalutata?
L’intelligenza perché spesso viene usata per manipolare le persone o per servire i propri interessi e raramente per il bene del nostro pianeta

3. Il tuo più grande punto di forza?
L’intuito. Spesso è giusto

4. Cosa ti piace meno di te?
La goffaggine

5. Cosa ti rende più felice?
L'amore

6. Qual è la tua più grande paura?
L’inquinamento 

7. Qual è la persona che disprezzi di più?
Le persone cattive

 8. Qual è per te il lusso più grande?
La libertà. In particolare la libertà che ho trovato nel creare Ella K. Ma anche nella vita in generale

9. Quando ti capita di mentire?
Per evitare di fare del male a qualcuno

10. Perché hai scelto l’arte del profumo come espressione creativa? 
Perché posso sia creare artisticamente che capire come si realizzano i profumi. Quando ero piccola, la mia terza parola dopo papa e maman è stata fiore, andavo di fiore in fiore ad annusarli

11 Chi sono l'architetto, il musicista o il gruppo, e il regista il cui stile artistico e la cui estetica assomigliano maggiormente al tuo?
Wong Kar-wai, soprattutto In The Mood for Love. Charlotte Perriand. Shigeru Umebayashi, soprattutto per il tema di Yumeji in In The Mood for Love

12. Parlando di profumi, di quale materia prima non puoi fare a meno?
Ambrofix 100% naturale di Givaudan. È in tutte le mie creazioni. Ne uso tantissimo.

13. Quella che invece non usi mai?
Nessuna. O forse qualche sintetico con un nome assurdo che non significa niente per nessuno. L’azurone, per esempio

14 Qual è il tuo profumo preferito?
Cri du Kalahari di ELLA K

15. E tra i profumi creati da altri?
Féminité du Bois

16. Se dovessi scegliere in un’altra persona: meglio l’alito cattivo o la puzza di sudore? 
Puzza di sudore. Ma preferirei non dover scegliere

17. Qual è la città o il luogo che ha il profumo migliore?
Il Parco Nazionale di Singapore. È pervaso dal profumo di orchidee. Per un attimo ho pensato di essere in paradiso

18. Qual è il desiderio che vorresti realizzare se avessi abbastanza soldi? 
Darli a chi non ne ha

19. La cosa che desideri di più e che i soldi non possono comprare?
Più giustizia, onestà e trasparenza nel mondo e meno ego

20. Cosa ti ha sorpreso e interessato di più durante la tua partecipazione a Fragranze?
Reinventare se stessi ogni giorno. Fragranze è una continua spinta all’estetica che non segue regole logiche. È l'aspetto intuitivo del mio mestiere